Gen 22, 2014 - Senza categoria    No Comments

IL NOSTRO SINDACO INCONTRA I CITTADINI

1511250_1433577810211319_1191588232_nDopo tutto quello che sta succedendo, la crisi si fa sentire sempre di più e il popolo ginosino non può andare più avanti così.

Il sindaco Vito De Palma, per far fronte a tutto ciò,

il giorno giovedi 23 gennaio 2014, alle ore 19, presso il teatro Alcanices di Ginosa

e il giorno giovedi 30 gennaio 2014, alle ore 19, presso la sala parrocchiale chiesa SS. Immacolata di Marina di Ginosa,

incontrerà e ascolterà commercianti, artigiani, imprenditori e tutti i cittadini che vogliono esporre e affrontare i propri problemi, in modo da cercare un’adeguata soluzione.

Gen 22, 2014 - Senza categoria    No Comments

GINOSA – 22 GENNAIO – COSA SUCCEDE A GINOSA?

IMG-20140121-WA0029Sembrerebbe che a Ginosa non inizia mai la quiete. Dallo scorso 7 ottobre 2013, il nostro territorio sta subendo modifiche impressionanti. E’ diventata una zona dove si verificano le piogge torrenziali, quindi il nostro clima sta cambiando, ma nessuno è veramente pronto a questo cambiamento climatico. Le alluvioni del 7/8 ottobre e 1 dicembre ha fatto si che, oltre a far aumentare la paura a tutti, ma anche a far rimanere all’acqua ciò che era suo. Dopo tutte queste disgrazie di calamità naturale, il nostro centro storico non è più quello di una volta, anzi, sembrerebbe che sia stato completamente cambiato, ma la realtà è che la pioggia incessante ha fatto riformare il fiume di una volta e farsi riprendere ciò che era suo. Non bastava solo questo a modificare il nostro ormai “ex-bello” centro storico, ma proprio ieri è avvenuto il crollo di una palazzina in via Matrice, trascinando giù un grosso collegamento di strada, ben circa 100 metri, che collegava la nostra chiesa Matrice.  Altro collegamento interrotto, è la strada per scendere nel casale della nostra bella gravina. Tante sono le domande da porsi dopo tutti questi avvenimenti. Quando finirà tutto questo? Si poteva intervenire in modo da non far accadere tutto questo?e se si, perchè non si è intervenuti? Ogni mese ormai succede un avvenimento disastroso, quindi è bene che tutto sia messo in sicurezza e che non succedano altri caos del genere.

 

RADIO WEB GINOSA – F.M.

Gen 21, 2014 - Senza categoria    No Comments

GINOSA (AGGIORNAMENTI LIVE) – 21 GENNAIO – CROLLO IN VIA MATRICE [FOTO]

AGGIORNAMENTI LIVE

 

ORE 14:00

Intorno alle ore 13.30 a Ginosa, in via Matrice nel pieno centro storico è crollata una palazzina. Come è possibile vedere dalle foto presenti nell’articolo è stata spazzata via circa 100 mt. di strada che collegava diverse cantine di Ginosa, come addirittura la chiesa Madre o addirittura strutture di soggiorno per i nostri turisti. Piano piano Ginosa sta subendo sempre più fatti disastrosi che fanno diminuire le bellezze presenti sul nostro territorio, a partire dalle scorse alluvioni dell’ultimo periodo del 2013, dove sono andati persi tanti milioni di euro per l’ agricoltura, tante ricchezze paesaggistiche presenti come la nostra gravina che ha cambiato completamente aspetto. Dopo poco più di un mese, un’altro avvenimento ha peggiorato la situazione nel nostro ormai ex-bello centro storico e cioè il crollo di una palazzina in via Matrice. Era da prima di natale 2013 che la strada era stata chiusa e fatte sgomberare le case circostanti per il pericolo di crollo e infatti questo è avvenuto. Quattro i cittadini salvi vivi per miracolo che hanno avuto lo sgombero per la loro abitazione, ma stavano raccogliendo indumenti e tutto il necessario per poi lasciare l’abitazione e avendo iniziato ad ascoltare il rumore dell’acqua proveniente dalle tubature ormai rotte e gli scricchiolii delle mura, hanno avuto pochissimo tempo per uscire, che hanno visto crollare la loro casa alle loro spalle. Tanta la rabbia dei cittadini, perchè da tempo si sapeva che tutto questo sarebbe successo ma nessuno è intervenuto in tempo affinchè questo non avvenisse. Sul luogo si sono recati i vigili di Ginosa, Carabinieri di Ginosa, Vigili del Fuoco di Taranto con mezzi appropriati all’evento, protezione civile di Ginosa. Per fortuna ci sono danni solo a cose e non a persone, ma tutte queste notizie sono da accertare e vi terremo informati su tutti gli avvenimenti.

 

ORE 17:OO

Ci sono fughe di gas e tubazioni rotte dell’acqua a causa del crollo

 

ORE 17:30

Evacuate le case limitrofe al crollo per pericolo di instabilità

 

ORE 20:00

Per evitare ulteriori danni, dato che in questo periodo a Ginosa si stanno verificando tante brutte notizie,durante la notte sarà presidiato dalle forze dell’ordine il luogo del crollo per evitare azioni anti-sciacallaggio.

——————————————————————————————————————————————————————–

22 GENNAIO 2014

Da questa mattina partono i sopralluoghi nelle zone rosse, cioè nelle zone limitrofe, per verificare la stabilità delle strutture e pare che (ovviamente notizia da confermare ufficialmente) la zona sia fatta sgomberare completamente e sia chiusa la strada via matrice, fino al raggiungimento della chiesa, a partire da sotto il ponte del castello.

ORE 17:00

I tecnici del Dipartimento dei Vigili del Fuoco di Taranto, nel corso di questo pomeriggio, hanno constatato un ulteriore fenomeno franoso che si sta sviluppando in profondità e in direzione ancora sconosciuta. Allo scopo, hanno allargato la zona off limits. In un ambiente surreale è stato posto il divieto di transito ad altri cento metri circa di via Matrice; evacuate via Vapore, largo Cortina, l’area sottostante il Castello, Palazzo Palatrasio e relative attività commerciali. In sostanza, gran parte del Borgo Antico. Le famiglie finora coinvolte in questo dramma sono 31. Come dire, la terribilità della natura e la fragilità dell’uomo. In mattinata c’è stato un sopralluogo tecnico da parte dei geologi Mario Parise e Claudio Berardi. Il primo è ricercatore del Cnr di Bari, il secondo componente della Gestione del rischio dell’Autorità interregionale di Bacino Basilicata-Puglia. La loro presenza a Ginosa la si deve al consorzio ‘Civitas Terre delle Gravine.

RADIO WEB GINOSA – F.M.

IMG-20140121-WA0034 IMG-20140121-WA0033 IMG-20140121-WA0032 IMG-20140121-WA0030 IMG-20140121-WA0025 IMG-20140121-WA0020 IMG-20140121-WA0021 IMG-20140121-WA0031 IMG-20140121-WA0026 IMG-20140121-WA0027 IMG-20140121-WA0022 IMG-20140121-WA0023 IMG-20140121-WA0028 IMG-20140121-WA0029 IMG-20140121-WA0024 IMG-20140121-WA0015 IMG-20140121-WA0016 IMG-20140121-WA0017 IMG-20140121-WA0018 IMG-20140121-WA0019 IMG-20140121-WA0014 IMG-20140121-WA0013 IMG-20140121-WA0012 IMG-20140121-WA0011 IMG-20140121-WA0010 IMG-20140121-WA0005 IMG-20140121-WA0000 IMG-20140121-WA0001 IMG-20140121-WA0006 IMG-20140121-WA0007 IMG-20140121-WA0002 IMG-20140121-WA0003 IMG-20140121-WA0008 IMG-20140121-WA0009 IMG-20140121-WA0004

Nov 27, 2013 - Senza categoria    No Comments

ORE17:42 : Decadenza, il sì di Palazzo Madama. Berlusconi: “Lutto per la democrazia”

Il Cavaliere non è più senatore dopo il voto in Aula. Bocciati gli odg contro. Nel pomeriggio, il leader di Forza Italia aveva parlato ai suoi supporter fuori da Palazzo Grazioli ringraziandoli per il sostegno

Decadenza, il sì di Palazzo Madama<br />
Berlusconi: "Lutto per la democrazia"

Palazzo Madama ha dato il suo ok alla decadenza da senatore di Silvio Berlusconi votando no agli ordini del giorno, presentati dal centrodestra, tutti contro la decadenza. “Essendo stati respingi gli odg in difformità dalla relazione della Giunta per le immunità, che proponeva di non convalidare l’elezione di Berlusconi, la relazione della Giunta deve intendersi approvata”, ha detto il presidente Pietro Grasso, confermando la decadenza del Cavaliere.

 

L’onorevole L’Abbate, deputato 5 stelle scrive:movimento_5stelle LOGO

Berlusconi è definitivamente decaduto. Cosa cambierà ora domani? Praticamente nulla. Chi vede in Berlusconi il male assoluto sbaglia. Lui è stato uno dei tanti protagonisti che hanno distrutto la nostra società e la nostra cultura, ma fino a quando non si cambierà radicalmente tutto il sistema, ahimè, non cambierà nulla. Per questo l’impegno di tutti i cittadini deve essere quello di continuare a lottare, questa è solo una battaglia vinta. La guerra sarà vinta quando li avremo mandati tutti a casa. L’onestà tornerà di moda.

Nov 27, 2013 - Senza categoria    No Comments

SMARRITO JACK

1466242_638086616235067_608089637_n 1477984_638086552901740_2055958738_nE’ STATO SMARRITO UN GATTO DI NOME JACK. E’ GRASSOTTELLO , DALL’ASPETTO BEN CURATO E DI STATURA MEDIA INTORNO AI 4KG. NON SI FA TOCCARE DA TUTTI TRANNE CHE I SUOI PADRONI. SE GLI SI MOSTRA DEL CIBO SI POTREBBE AVVICINARE. CHIUNQUE LO RITROVI E’ PREGATO DI CONTATTARE 368581964.

ULTIMO AVVISTAMENTO NEI PRESSI DI VIA ROMA PERCHE’ SI E’ INFILATO IN UN VANO MOTORE DI UN AUTO ED E’ SCESO A QUELL’ALTEZZA.

Nov 24, 2013 - Senza categoria    No Comments

TRUFFA TRAMITE FACEBOOK

SE RICEVETE SIMILI PROPOSTE NON ACCETTATE IN QUANTO SONO TRUFFE; CAMBIANO NOME MA IL SUCCO DEL MESSAGGIO E’ SEMPRE QUELLO

Buongiorno, sono signorina *****, una donna d’affari che si è lanciato nel dominio dell’aiuto alla persona ma soltanto quella anche che è in un fabbisogno finanziario critico e che sarà capace una volta in possesso dei fondi di effettuare il rimborso in qualsiasi pace e come la ha ricevuta. Ho optato per il prestito finanziario tra privato che è ben diverso dal prestito bancario al solo scopo di venire in aiuto a quelli che si vedono rifiutare prestiti da parte delle banche per ragioni diverse, allora provando a rimediare a ciò questo risulta un tempo cioè poco un settore a profitto. Infatti, questo è un prestito tra privato ed un’iniziativa privata con condizioni ben precise. Le durate massime per i rimborsi sono di 1 a 35 anni poiché non vogliamo andare contro la legge sull’usura. Potrei mettere a disposizione degli importi che vanno di 1.000 (euro) € fino a 30.000.000 (euro) € e non più. Essendo il tasso d’interesse pari al 2% e ciò su un periodo ben determinato. In somme sono pronto ad assegnarvi prestiti ma la franchigia in qualsiasi cosa è necessaria. Sono in attesa della vostra mail. Posta elettronica: ***********

Nov 22, 2013 - Senza categoria    No Comments

SBLOCCATI FONDI ALLUVIONE 2011

Ieri il capo della Protezione civile Prefetto Franco Gabrielli, dopo aver ricevuto il nullaosta da parte del Ministero dell’economia, ha firmato l’ordinanza che consente di sbloccare i fondi destinati al Comune di Ginosa e ai cittadini che hanno subito danni a seguito dell’alluvione del marzo 2011. A seguito di questo indispensabile atto la Protezione civile regionale potrà erogare immediatamente,a partire da lunedì prossimo, le risorse al Comune di Ginosa che poi provvederà a girarle ai cittadini e aziende interessati.
Esprimo la mia soddisfazione perché si compie un passo in avanti almeno nella chiusura delle procedure relative all’evento alluvionale del 2011. Stessa soddisfazione per l’approvazione del decreto con cui il Consiglio dei Ministri la settimana scorsa ha dichiarato lo stato di emergenza per Ginosa, Castellaneta, Laterza e Palagianello in relazione ai danni riportati per l’alluvione dell’anno corrente!!

Nov 22, 2013 - Senza categoria    No Comments

Sbloccati fondi alluvione 2011

Ieri il capo della Protezione civile Prefetto Franco Gabrielli, dopo aver ricevuto il nullaosta da parte del Ministero dell’economia, ha firmato l’ordinanza che consente di sbloccare i fondi destinati al Comune di Ginosa e ai cittadini che hanno subito danni a seguito dell’alluvione del marzo 2011. A seguito di questo indispensabile atto la Protezione civile regionale potrà erogare immediatamente,a partire da lunedì prossimo, le risorse al Comune di Ginosa che poi provvederà a girarle ai cittadini e aziende interessati.
Esprimo la mia soddisfazione perché si compie un passo in avanti almeno nella chiusura delle procedure relative all’evento alluvionale del 2011. Stessa soddisfazione per l’approvazione del decreto con cui il Consiglio dei Ministri la settimana scorsa ha dichiarato lo stato di emergenza per Ginosa, Castellaneta, Laterza e Palagianello in relazione ai danni riportati per l’alluvione dell’anno corrente!!

Nov 22, 2013 - Senza categoria    No Comments

Sbloccati i fondi per Ginosa dell’alluvione marzo 2011

Ieri il capo della Protezione civile Prefetto Franco Gabrielli, dopo aver ricevuto il nullaosta da parte del Ministero dell’economia, ha firmato l’ordinanza che consente di sbloccare i fondi destinati al Comune di Ginosa e ai cittadini che hanno subito danni a seguito dell’alluvione del marzo 2011. A seguito di questo indispensabile atto la Protezione civile regionale potrà erogare immediatamente,a partire da lunedì prossimo, le risorse al Comune di Ginosa che poi provvederà a girarle ai cittadini e aziende interessati.
Esprimo la mia soddisfazione perché si compie un passo in avanti almeno nella chiusura delle procedure relative all’evento alluvionale del 2011. Stessa soddisfazione per l’approvazione del decreto con cui il Consiglio dei Ministri la settimana scorsa ha dichiarato lo stato di emergenza per Ginosa, Castellaneta, Laterza e Palagianello in relazione ai danni riportati per l’alluvione dell’anno corrente.

Pagine:1234567»